Ritorno in Maremma per #BMO15

rodolfo_baggio

Che Internet, il Web, i social media abbiamo cambiato le nostre vite e il nostro modo di lavorare, studiare, divertirsi o passare il tempo è un ritornello ormai sentito fin troppe volte. Così come l’importanza che questi mondi hanno per il turismo, i viaggi e tutto quel che ci gira intorno.

In realtà, a ben guardare, oltre a queste affermazioni abbastanza generiche non pare di vedere, se non in pochi casi, un così grande ricorso a questi ambienti e strumenti, soprattutto in certi campi. Eppure che il mondo digitale porti con sé un incredibile capacità di generare benessere è una realtà ben assodata.

Soprattutto va considerato il fatto che la velocità con la quale le tecnologie e gli usi che se ne fanno si evolvono e si trasformano è tale da imporre un’attenzione che va al di là del semplice riconoscimento della loro importanza.

Nella visione ottimistica che chi non ha ancora adottato strumenti moderni si accinga a farlo, è necessario capire quali possano essere i principali filoni di sviluppo. Le differenze di velocità fra ideazione e realizzazione di progetti ed evoluzione tecnologica fanno sì che, altrimenti, il rischio arrivare quando il mondo è totalmente cambiato sia molto alto.

Ovviamente, prevedere cosa succederà in tempi medi o lunghi è impossibile. E, seguendo i precetti della legge di Murphy è noto che se disegniamo quattro possibili scenari e ci prepariamo, un quinto, totalmente inatteso, sarà quello che si verifica.

Ma, dando un’occhiata alla storia e a quanto di più avanzato ci viene proposto oggi, cerchiamo di identificare almeno alcune tendenze in modo da potersi orientare meglio e scegliere le strade meno problematiche per le realizzazioni di sistemi tecnologici.

Esaminiamo tecnologie di tutti i tipi, non solo quelle strettamente legate al turismo e ai viaggi, che le vicende recenti ci hanno insegnato che spesso gli ambienti in origine meno legati al turismo sono poi quelli che hanno avuto l’impatto maggiore.

rudyRodolfo Baggio ha una laurea in Fisica e un PhD in Tourism Management. Dopo aver lavorato per più di vent’anni come informatico in alcune note “aziende leader del settore”, da una decina d’anni si dedica all’insegnamento universitario, in Italia e all’estero, e alla ricerca sui sistemi turistici complessi e sulle loro relazioni con le tecnologie informatiche. Ha pubblicato una mezza dozzina di libri e un centinaio di articoli per conferenze e riviste scientifiche internazionali. Rodolfo rifugge ogni definizione di esperto di alcunché e si considera solo un cultore della materia.

Prenota il tuo posto gratuito a Buy Maremma Online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

cookieassistant.com