Fondata sulla bellezza

Salve a tutti!

Fondata-sulla-bellezzaNella vita faccio il giornalista e ho scelto questa professione perché mi permetteva di soddisfare di persona una serie di curiosità che avevo quando ho incominciato. Curiosità che, con l’andare del tempo, sono aumentate in modo esponenziale. Le domande soprattutto, meno le risposte.

Oggi lavoro a Report, il programma di inchieste di RAI3 ed è un privilegio poter dedicare la gran parte proprio tempo nel provare a capire perché le cose non funzionino nel nostro Paese.

Un giorno, memore del motivo per cui avevo scelto questo mestiere, ho deciso di affrontare uno dei grandi interrogativi che mi portavo dentro da tantissimo tempo. Fin da quando ero piccolo, infatti, ho sentito ripetere il mantra “potremmo vivere della bellezza che abbiamo”, a cui seguiva sempre una chiusa pessimistica.
Ecco, questo era un bell’interrogativo da risolvere e mi ci sono messo di buzzo buono. Ho applicato lo stesso sistema di lavoro che si usa per le inchieste: studiare il problema, leggere montagne di documenti, parlare con gli esperti, analizzare le criticità e proporre delle soluzioni.

Ne è nato un testo (“fondata sulla bellezza”) al momento solo in ebook, che affronta questo mare magnum in ottica trasversale, cercando di unire non in un calderone, ma in una fascina, i vari elementi critici: dal sistema di accoglienza alla governance, dal rapporto con i cinesi ai passaggi pedonali di Roma, musei, segnaletiche stradali in giro per l’Italia, comunicazione digitale.
Scavando più in profondità in questo autolesionismo collettivo estremo, sono nate molte altre domande e meno risposte, entrambe affacciate sul ciglio della coscienza di un popolo e di una nazione, sulla linea di demarcazione di una vera identità consapevole.

E’ un percorso aperto, da condividere. Lungo e complesso.

Questo è il mio passo dentro questo mondo affascinante, questo il mio piccolo contributo alieno. Ne parlerò con voi il 10 marzo a Buy Maremma Online.

Cerco di essere un aggregatore proiettivo, o un proiettore aggregativo. Dipende dal momento. E dalla corrente elettrica.

emilio_casaliniSono un giornalista della trasmissione Report. Ho iniziato a lavorare come fotoreporter nel 1997, realizzando reportages per testate nazionali ed internazionali testimoniando tematiche sociali e zone di guerra. Poi sono passato alla telecamera e dal 2001 lavoro in RAI, in vari programmi e reti, cercando di raccontare l’Italia e il mondo con inchieste, reportages, documentari.

Ho avuto l’onore di ricevere qualche premio tra cui, nel 2010 Premio Enzo Baldoni con il documentario Iran About e nel 2012 il premio Ilaria Alpi con il servizio Spazzatour, incentrato sui traffici internazionali di rifiuti. Volendo essere un italiano verace, recentemente ho scritto anch’io il mio primo libro, “Fondata sulla Bellezza”.

Prenota il tuo posto gratuito a Buy Maremma Online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

cookieassistant.com